Il Cellaio di Don Gennaro

  • Il Cellaio di Don Gennaro
  • Il Cellaio di Don Gennaro (1)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (2)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (9)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (8)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (4)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (5)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (3)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (6)
  • Il Cellaio di Don Gennaro (7)

Nella frazione di San Vito, lungo la strada che sale sulle colline dell’entroterra, trovate questa perla della ristorazione della penisola sorrentina. Il Cellaio di Don Gennaro è un piccolo ristorante riservato, tranquillo, di grande fascino ed atmosfera. La sala interna si apre sulla graziosa corte, ideale nella stagione estiva; tutto intorno ulivi, limoni, aranci e un piccolo orto col pollaio. La cucina con forno a legna è al piano superiore. Ad accogliervi in maniera cordiale e schietta Franca e John che hanno trasformato l’originaria cantina vinicola con una sapiente ristrutturazione.

Per l’acquisto dei prodotti locali ci si rivolge a coltivatori anziani che, spesso, suggeriscono le antiche ricette della tradizione contadina. Al Cellaio di Don Gennaro si è scelto anche di adoperare le attrezzature di un tempo nella preparazione dei piatti. Per la realizzazione di molte ricette si utilizzano ancora le pentole di terracotta (pignatte) per la cottura nel forno a legna. La ricerca del dialogo con il cliente accompagna le degustazioni anche “alla cieca” in un piacevole gioco di profumi e sapori da scoprire o ricordare.

Prodotti utilizzati


Papaccella napoletana - Bruno Sodano
Antichi pomodori di Napoli - Bruno Sodano
Cipolla di Alife - Vincenzo Di Meo
Cacioricotta del Cilento - Agriturismo "I Moresani"
Lonzino di Fico - Cooperativa La Bona Usanza
Sale marino artigianale di Cervia - Salina di Cervia

 

 

 

Fagioli butirri

Piatti dell'Alleanza

Caponata antica di mare e di terra: Scarole, olive, palamita, fagioli butirri e fresella (Prodotto della Comunità del Cibo)
Spaghetti con antichi pomodori di Napoli al forno (Presidio Slow Food)
Polpette di baccalà con ketchup di papaccelle e scarola (Presidio Slow Food)
Gelato alla ricotta con Lonzino di fico e crumble di mandorle (Presidio Slow Food)