Leguminosa, semi per il futuro.

  • 28872900_905753039600104_9034535280227036574_n
  • 28951685_905752989600109_1501168531492183172_n
  • 28951885_905752919600116_5298186402248080569_n
  • 28952052_905752779600130_4721289822887009567_n
  • 29025344_905753076266767_7568538344635973775_n
  • 29026436_905752849600123_1417124867496272157_n
  • 28872173_905752886266786_7797411325835147201_n
  • 29027168_10214006496129362_5715944499585923517_n
  • 29067238_906800979495310_1038586625175010620_n
  • 29067271_905752809600127_1228430522390466356_n
  • 29136828_906800636162011_334313600436926208_n
  • 29176808_906800696162005_2229970730307556986_n
  • 29178811_906801236161951_6424044759427073869_n
  • 29101581_906801172828624_5703003551471793250_n
  • 29101159_906800856161989_6197145817901586522_n
  • 29101386_906801126161962_2045596184749883808_n
  • 29063252_10214006496609374_7989217630537231127_n
  • 29063392_906800722828669_8950938291617957905_n
  • 29063419_906800669495341_2524240133549492297_n
  • 29063545_906801029495305_3741601134035388895_n
  • 29066238_906800826161992_1945945298391114187_n
  • 29066439_906801056161969_7407598949519200343_n
  • 29027548_10214006494689326_6316323790328945052_n
  • 29027567_10214006495129337_6320754194378872315_n
  • 29027636_10214006495729352_2899113723012659178_n
  • 29062888_906800592828682_899024746614469504_n
  • 29063233_10214006493489296_7010320465472202153_n
  • 29102080_906800799495328_2586825868484965763_n
  • 29102090_906800956161979_5872838346548237171_n
  • 29103282_906800906161984_3213940008378351350_n
  • 29103931_906801189495289_2322828595152366594_n
  • 29133513_906801106161964_198419498279507833_n
  • 29136251_906801076161967_3851433837977804036_n
  • 28698607_905752749600133_6010655598894086437_o

“Semi per il futuro” sono stati i protagonisti assoluti di Leguminosa 2018: dai fagioli alle cicerchie, passando per ceci, lenticchie, fave, piselli, lupini e tutto il variegato universo dei legumi, nel nome della salvaguardia della biodiversità, dell’attenzione al territorio e all’agricoltura di qualità e di piccola scala.

È stata premiata da un eccellente successo di pubblico la terza edizione della manifestazione, ideata da Slow Food Campania in collaborazione con Slow Food Italia e con la rete nazionale di Slow Beans – Comunità Leguminosa, sostenuta dalla Regione Campania nell’ambito del progetto “Verso Leguminosa 2018” promosso dall’Assessorato all’Agricoltura e col patrocinio morale del Comune di Napoli.

“Sono estremamente soddisfatto della edizione di Leguminosa che si è appena conclusa. – dichiara Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania – Slow Food ha potuto contare sulla grande collaborazione di tutte le Condotte di Campania e Basilicata dando vita ad un pezzo importante della grande rete di Terra Madre qui a Napoli. La chiusura dell’evento segna  il termine del programma di mandato di questo Comitato Esecutivo Regionale che presiedo, ponendo solide basi per l’avvio del nuovo percorso congressuale”.

Questi i numeri espressi da venerdì 9 a domenica 11 marzo sotto i riflettori di Piazza Dante, i quali confermano il trend positivo della passata edizione: 70 piccoli e piccolissimi produttori, provenienti da 10 regioni della penisola e da altri Paesi europei che hanno venduto 18mila confezioni di legumi di alta qualità e biodiversità. Nei tre giorni di piazza Dante l’area del mercato ha superato quota 40mila visitatori. Alcune migliaia i partecipanti accorsi da fuori regione, in crescita anche la presenza di turisti gastronomici internazionali. Oltre 100 etichette campane tra vino, birra e olio sono state portate all’assaggio dei visitatori, circa un migliaio i giovani studenti e insegnanti coinvolti nelle attività educative, 1000 i partecipanti ai 17 laboratori del Gusto e della Terra.

Uno sforzo organizzativo che ha visto l’impegno di 50 volontari della grande comunità di Slow Food Campania, uniti ancora una volta sotto le insegne del “buono, pulito e giusto” e reso possibile anche grazie al supporto di Pastificio Di Martino, Alma Seges, Terra Orti, Grano Chirico e Andriani SpA.

Fonte: http://www.slowfood.it/campania/40-000-partecipanti-a-leguminosa-2018/

www.leguminosa.it

 

 

No Comments Yet.

Leave a comment